Skialprace Valle Aurina 

2018

Titolo tricolore individuale per Robert Antonioli e Alba De Silvestro nella edizione giubilare della SkiAlpRace in Valle Aurina. Sartogo e Antiga Campioni Italiani Masters.

 

Riobianco-Valle Aurina: Show tricolore degli atleti del CS Esercito che hanno dominato la 10a edizione dello Skialp Race Ahrntal valevole quale Campionato Italiano individuale delle categorie Senior e Masters. Robert Antonioli recupera in extremis su Michele Boscacci e firma il titolo in discesa. Gara in solitaria per Alba De Silvestro, sul podio con Katia Tomatis e la sorella Martina De Silvestro.

 

Robert Antonioli si conferma “discesista” e strappa il titolo italiano a Michele Boscacci

È ancora una volta Robert Antonioli del CS Esercito ad imporsi nella SkiAlpRace Valle Aurina dopo la vittoria dello scorso anno, portandosi a casa il titolo individuale senior di Campione Italiano 2018. La sua è stata una gara all'inseguimento del compagno di squadra Michele Boscacci, che ha condotto la gara fino al termine dell'ultima salita. Gara partita puntualmente alle ore 10.00 dalla zona sportiva di Riobianco in Valle Aurina (BZ), lo squadrone del CS Esercito con Boscacci, Antonioli, Maguet, Reichegger, Eydallin e Lenzi ha subito preso in mano la situazione, tirando il gruppo sulla prima parte dei quasi 1700 m di dislivello e 16,5 km di tracciato previsti per la categoria maschile. È Boscacci che si porta al comando, seguito a breve distanza, ma mai a più di 30 secondi, dal duo Antonioli-Maguet, e mantiene la testa della corsa fino al termine dell'ultima salita che porta gli atleti sulla Cima Henne, il punto più alto del tracciato a 2.478 m di quota. Michele Boscacci scollina per primo, ma nella prima parte della discesa, peraltro molto tecnica e lunga, accusa una caduta con perdita dello sci.  Robert Antonioli coglie la palla al balzo e si porta al comando, forte anche della sua conosciuta superiorità tecnica in discesa.  E la discesa lunghissima dal punto più alto della gara direttamente al traguardo con un balzo nel vuoto di 1.095 m di dislivello è “casa” di Antonioli, che prende e supera Boscacci poche centinaia di metri prima del traguardo, che taglia dopo 1h40'34'', distaccando Michele Boscacci di 11.2''. Terzo incontrastato, seppur a 40.7'' dal vincitore Nadir Maguet, CS Esercito. Il podio tricolore per tanto tutto degli uomini dell'Esercito, espressione massima della nazionale italiana di scialpinismo. Si piazzano ai piedi del podio Federico Nicolini del Brenta Team (+1'54'') davanti ai due militari Matteo Eydallin (+3'00'') e Manfred Reichegger (+3'17''), atleta della Valle Aurina e pluricampione del mondo. Solo ottavo Martin Weißkopf, l'Austriaco ancora terzo lo scorso anno sul tracciato alternativo di Speikboden. Migliore dilettante altoatesino il giovane gardenese Alex Oberbacher, in gara per i Bogn da Nia, classificatosi 9° assoluto, precedendo di poco Lois Craffonara e Michael Moling, i due forti atleti della Val Badia, che hanno dato vita ad un entusiasmante sprint al fotofinish.

 

Alba De Silvestro inanella anche il secondo titolo italiano 2018 – il primo “assoluto” in carriera

Per la giovane e forte atleta del CS Esercito Alba De Silvestro è stata una gara da incorniciare, non solo per il fatto di aver dominato fin dall'inizio e per essere riuscita a portare a casa il risultato in maniera incontrastata, ma soprattutto perché il titolo di Campionessa Italiana Assoluta è il primo di questa entità conquistato dalla atleta di Padola, che è fresca Campionessa nazionale Under23. Gara svolta praticamente da sola, si è conclusa dopo 1h45'21'' sulla linea del traguardo di Riobianco, precedendo di quasi quattro minuti e mezzo la cuneeses Katia Tomatis e la sorella Martina De Silvestro. Questa è sgattaiolata sul podio poco prima della zona arrivo, superando Corinna Ghirardi di soli 14 secondi. Quinta e sesta le forti Dimitra Theocharis e Margit Zulian.

 

 

Ivan Antiga e Monica Sartogo sono i Campioni Italiani Masters 2018

L'atleta trentino del Brenta Team Ivan Antiga è riuscito ad imporsi nella categoria riservata agli atleti nati nel e prima del 1972, percorrendo i 16,5 km e 1700 m+ in 2h01'23'', mettendo al sicuro il titolo nazionale masters, precedendo Graziano Boscacci, padre di Michele, di 2'32'' e relegando il forte altoatesino Franz Pfattner al terzo posto con un distacco di 3'48''. In campo femminile “l'eterna” Monica Sartogo (US Aldo Moro) ha conquistato il suo ennesimo titolo italiano masters precedendo di 2'26'' la pusterese Astrid Renzler, in gara per la società organizzatrice SkiAlpRace Ahrntal. Terzo posto per Ilaria Cavallari della Val Rendena a +12'13''.

 

Partecipazione giovanile con vittorie austriache ed italiane

Gara di skialp in Valle Aurina valevole anche per la Coppa Italia e per la Coppa Alto Adige, ma anche punteggiata come ISMF International Race, ha visto la partecipazione di atleti anche da altre nazioni, come un quartetto austriaco nella categoria cadetti maschile, dove si é imposto il forte Paur Verbnjak. Vittorie invece di Vivien Senn (Colle Isarco) e di Ruben Del Negro (Timau Cleulis) nelle categorie juniores.

 

Le voci del giorno

 

Robert Antonioli (1° classificato)

“Oggi il karma è stato dalla mia e mi ha portato a vincere questa gara, che da sempre mi piace moltissimo, in quanto è tecnica e ci sono discese molto toste, che fanno al caso mio. Sono riuscito a prendere Boscacci sull'ultima discesa e a portare a casa il titolo italiano, che è una gran bella cosa e della quale sono molto soddisfatto. Complimenti comunque a Boscacci, che ha appena disputato la Mountain Attack e mi ha dato tanto filo da torcere”.

 

Michele Boscacci (2° classificato)

“Bravo Antonioli che ha saputo sfruttare la sua supremazia in discesa, anche se sono caduto e ho perso uno sci. Mi ha superato poco prima della zona arrivo, ma dopo aver disputato da poco la Mountain Attack sono contento così”.

 

Nadir Maguet (3° classificato)

“Davanti a me solo i due mostri sacri Antonioli e Boscacci, ecco perché sono molto contento di come è andata la gara di oggi. Per molto tempo sono stato insieme a Robert nell'inseguire Michele, poi Antonioli è partito a razzo in discesa, vincendo la gara. Io ho controllato il terzo gradino del podio e direi che posso essere più che soddisfatto del mio risultato odierno”.

 

Alba De Silvestro (1a classificata)

“Sto facendo la collezione di titoli italiani e spero che questa collezione diventi ancora più grande. È comunque il mio primo titolo nazionale assoluto e sono molto contenta dopo diversi secondi posti. Oggi ho fatto la mia gara senza dovermi difendere più di tanto e sono anche molto contenta che sul podio ci sia anche mia sorella Martina.”

 

Katia Tomatis (2a classificata)

“È sicuramente un secondo posto guadagnato che non un primo posto perso, perché Alba De Silvestro comunque è in gran forma e non mi è stato possibile impensierirla più di tanto. Arrivare seconda qui in Valle Aurina é sempre un ottimo risultato vista anche la caratura tecnica del percorso, che è molto alpino e impegnativo.”

 

Martina De Silvestro (3a classificata)

Sono contentissima del risultato. Sono riuscita a superare Corinna Ghirardi poco prima de traguardo e mi sono ritrovata sul podio nella mia prima gara dopo quasi due anni. E poi sono sul podio con mia sorella Alba, che ha vinto il titolo tricolore e questo mi rende ancora più felice!”

 

 

Condizioni meteo della giornata

Neve fresca su tutto il tracciato

Nubi basse e a tratti banchi di nebbia

Temperature intorno ai -5/-9 gradi

 

Servizio gara e sicurezza

Soccorso Alpino BRD varie stazioni della Valle Aurina, Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Brunico, Soccorso pista del Centro Alpino Carabinieri di Selva Gardena, 200 volontari del CO Skialp Race Ahrntal, Medico di gara in loco Dott. Roman Pizzinini, direttore di gara Thomas Scalisi.

2017

Highlight-Video

I vincitori

Skialprace Ahrntal 2017: 1. Robert Antonioli, 2. Manfred Reichegger, 3. Martin Weißkopf
Skialprace Ahrntal 2017: 1. Robert Antonioli, 2. Manfred Reichegger, 3. Martin Weißkopf
Skialprace Ahrntal 2017: 1. Martina Valmassoi, 2. Bianca Balzarini, 3. Birgit Stuffer
Skialprace Ahrntal 2017: 1. Martina Valmassoi, 2. Bianca Balzarini, 3. Birgit Stuffer

La SkiAlpRace in Valle Aurina è posticipata! Il nuovo appuntamento è fissato per il  14./15.01.2017!

 

Il motivo dello spostamento  è il nuovo regolamento ISMF, che stabilisce che il 07e 08 gennaio 2017 devono aver  luogo i rispettivi campionati nazionali.

Dal momento che non possiamo ospitare anche  quest'anno il Campionato Italiano (non si può fare per due anni consecutivi), avremmo potuto far conto solo su una ristretta griglia di partecipanti.

Noi, come SkiAlpRace Aurina non vogliono sacrificare la qualità degli atleti presenti sulla  griglia di partenza, soprattutto  in termini di obiettivi futuri, e quindi abbiamo scelto di rinviare la gara di una settimana, anche se l'organizzazione sarà più difficile.

La gara così ora si terrà il 15 gennaio 2017 e prepareremo  il tendone della festa, il 14 gennaio.

Noi, come comitato organizzatore  faremo di tutto perché la gara sia allo stesso livello di qualità delle passate edizioni e per poter essere in grado di nuovo  di presentare un valido campo di partecipanti alla partenza  (si spera con più di 250 atleti) sul nostro impegnativo percorso! 


Highlights 2016


... L'evento scialpinistico in Alto Adige



La tua opinione è importante! 

Kommentare: 0